Case history Atomic pro propyard
299

Propyard – Bristol (UK)

A seguito della recente riqualificazione, il Propyard di Bristol si è affidato a Pro-Show e Atomic Pro per l’illuminazione di tutti i suoi immensi e particolarissimi spazi per accogliere una serie di eventi esclusivi. Situato a soli 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Temple Meads, sulle sponde dell’Avon, l’ex sito di collaudo di siluri è ora diventato una venue per esclusivi eventi musicali ed artistici.

La sfida nella progettazione dell’illuminazione di una venue come il Propyard nasce dall’esigenza  di creare atmosfera ed intimità in spazi molto ampi di derivazione industriale. I due hangar Main Studio e la Crane Room, che come dice il nome stesso ha dei soffitti altissimi tanto da ospitare delle gru industriali originali.

Lo spazio del Propyard copre un’area di oltre 7.5 Km quadrati e può ospitare dalle 150 alle 3.000 persone (con restrizioni ancora in atto)!

Per risolvere queste criticità i progettisti hanno scelto di installare 400 proiettori Atomic Pro FLZ-20 Zoom e 200 sagomatori Atomic Pro Fenice 50 Profile.

I primi sono stati consigliati e si sono rivelati ottimali per la loro luce calda e avvolgente da 3200K, la possibilità di regolare il fascio luminoso tramite zoom e la facile installazione grazie alla piena compatibilità con i binari global. Una soluzione ideale quindi per le aree dedicate alla ristorazione e alle aree relax di Propyard.

I sagomatori Fenice 50 Profile, invece, si sono dimostrati una scelta vincente per le aree espositive grazie all’impeccabile resa cromatica, alla qualità della profilazione e alle dimensioni contenute dal minimo impatto visivo. Anche per i Fenice 50 è stata scelta la versione Track per binario, lo zoom 15°-30° semplificato la vita agli installatori permettendo l’illuminazione ottimale delle opere indipendente dalla posizione di installazione o alla grandezza del dipinto.

Hai un progetto per il quale ti serve supporto? Contattaci per parlarne insieme

Condividi
Torna su